Come rendere selvaggi i tuoi allenamenti.

All’inizio di questo pomeriggio, mi sono diretto su 10 acri di terreno boscoso qui nello stato di Washington e ho fatto uno dei miei allenamenti di formazione su percorso a ostacoli, (video sopra) che consisteva in:

-Trascinamento del blocco di cenere in salita

-20 ribaltamenti di pneumatici

-30 piedi di arrampicata su corda

-Porta sacco di sabbia

-Lancio di lancia

-Rock carry

-Obstacle wall climb

Questo circuito impiega circa 12-15 minuti per round e, per l’allenamento di oggi, ho persino legato la mia videocamera GoPro Hero3 montata sul petto per darti un assaggio di quello che sembra. Il video sopra mostra la follia che ne è seguita.

Quell’allenamento rientra sicuramente in quello che chiamerei un allenamento “selvaggio”.

E da quando ho iniziato a fare questi selvaggi allenamenti all’aperto, devo ammettere che i miei allenamenti in palestra sono diventati un po ‘…

stantio.

Sembra che ogni volta che entro in un centro benessere, ora riesco a sentire l’odore dei prodotti chimici per la pulizia più intensamente, sentire i campi elettromagnetici emanati dagli schermi televisivi del tapis roulant e percepire l’atmosfera secca e noiosa molto più fortemente.

Si scopre che non sono solo io.

Uno studio condotto nel 2011 ha confrontato gli effetti dell’esercizio all’aperto con l’esercizio al chiuso sui risultati del benessere fisico e mentale in adulti e bambini.

Lo studio mostra un miglioramento significativo del benessere mentale con l’esercizio all’aperto rispetto all’esercizio in casa. L’esercizio in ambienti naturali era associato a maggiori sentimenti di vitalità, maggiore energia e impegno positivo, insieme a diminuzione dello stress, confusione, rabbia e depressione. I partecipanti hanno anche segnalato un maggiore divertimento e soddisfazione per l’attività all’aperto e hanno affermato di essere più propensi a ripetere l’attività all’aperto in un secondo momento.

L’idea che il movimento in natura occupi un posto speciale nel regno della salute pubblica, inclusa la capacità di rinfrescare il corpo e la mente, non è nuova. Medici come Franklin B. Hough hanno riportato nelle prime riviste mediche statunitensi che le foreste hanno “un’influenza allegra e tranquillizzante che esercitano sulla mente, soprattutto quando sono logorate dal lavoro mentale”.

Nel 1982, l’Agenzia forestale del governo giapponese ha presentato per la prima volta il suo piano shinrin-yoku. Shinrin significa foresta e yoku, sebbene abbia diversi significati, si riferisce a “fare il bagno, fare la doccia o crogiolarsi”. Più in generale, è definito come “assorbire, in tutti i nostri sensi, l’atmosfera della foresta”. Il programma è stato istituito per incoraggiare le persone a immergersi nella natura, per immergere letteralmente mente e corpo nella natura come mezzo per promuovere la salute.

Se hai intenzione di allenarti come bodybuilder competitivo, non puoi fare a meno degli anabolizzanti. Il metenolone prezzo nel nostro negozio online è il migliore in Italia.

Si scopre che anche un paio di miei amici, Dan Vinson e David Hunt, la pensano esattamente allo stesso modo.

È un dato di fatto, ne sono così fortemente convinti che hanno inventato un nuovo e pratico strumento di allenamento selvaggio all’aperto (attualmente su Kickstarer) chiamato “Monkii Bars”. Guarda il fantastico video qui sotto, quindi continua a leggere per scoprire perché Dan e David vogliono mantenere i loro allenamenti selvaggi e un allenamento di esempio direttamente dalle loro menti scimmiesche …

——————————————-

Il video del Monkii Bar

Fai clic qui per guardare il video su Kickstarter…

——————————————-

Come mantenere i tuoi allenamenti selvaggi

Andare in palestra fa schifo.

L’estate dopo la laurea non abbiamo mai messo piede in palestra.

Non una volta.

Ci siamo accampati, arrampicati, tuffati dalla scogliera, nuotato e ballato per tutta l’estate. Eravamo nella forma migliore delle nostre vite. Da allora non abbiamo smesso di parlare dell ‘”Estate del ’08”.

Monkii-Bar

Avanti veloce fino ad ora; abbiamo ceduto alle nostre carriere, firmato contratti di locazione e abbiamo iscrizioni a palestre. Diamine, uno di noi ha persino un cucciolo. Quell’estate spensierata è finita da tempo, ma quello che abbiamo scoperto è che ci sono momenti ogni giorno in cui possiamo catturare un po ‘di quella natura selvaggia.

Per noi quei momenti non si trovano in palestra.

Sono in corsa al parco, allenamenti veloci all’ora di pranzo ed escursioni pomeridiane nel fine settimana.

Così abbiamo inventato le barrette monkii per portare un po ‘di selvaggio nella vita di tutti i giorni, per trasformare gli allenamenti in avventure e per risvegliare la passione dentro ognuno di noi per vivere più forte.

Poi, il 22 ottobre 2013, abbiamo fatto un allenamento usando le Monkii Bars sospesi sotto una mongolfiera. Siamo stati in aria per poco più di un’ora e abbiamo fatto più pull up, muscle up, dip e leve frontali che potevamo. Eravamo eccitati, concentrati e decisamente presi.

Abbiamo svolto l’allenamento in mongolfiera per dimostrare che puoi allenarti ovunque. È facile dirlo alla gente e l’idea spesso passa inosservata. Tuttavia, nessuno ci ha ignorato quel giorno.

——————————————-

Un allenamento al bar Monkii

Allora dove puoi usare questi Monkii Bars?

La risposta breve: ovunque.

Le barre Monkii servono a creare un allenamento in sospensione ovunque. Alcuni esempi principali sono: il parco, l’ufficio, a casa, al parco, sui sentieri, in campeggio o anche in vacanza in Europa. Vogliamo che i nostri utenti diventino il più creativi possibile.

Monkii Bars In spiaggia e non c’è un posto dove appendere i Monkii Bars? Nessun problema. Gli spettri sono super resistenti. Avvolgilo intorno a un po ‘di legno e avrai subito una slitta. Abbiamo allestito Monkii Bar di tutti i tipi. Rami di alberi, altalene, travi in ​​legno, porte, recinzioni, fermate dell’autobus, lampioni, ringhiere, balconi, automobili e mongolfiere …

Ecco un esempio perfetto di cosa fare per rendere selvaggio il tuo prossimo allenamento:

– Corri su un sentiero.

-Trova un posto epico. Preferibilmente con una vista, appartata e con pochi oggetti di scena.

– Scatenati in questo modo:

1. Metti le Monkii Bars su un ramo di un albero e appendile a circa 8 pollici da terra.

2. Inizia con 3 round di:

-12 flessioni dei Monkii Bars (nella foto sotto)

-Stampa per 2 minuti

-Riposa 2 minuti, quindi ripeti per 3 volte in totale.

Monkii Bar Pushup

3. Dopo il 3 ° round, durante i 2 minuti di riposo, solleva le sbarre Monkii all’altezza del tuo navale e poi dopo che i 2 minuti sono trascorsi inizia 3 round di:

-12 righe di Monkii Bars (nella foto sotto)

-20 salti in affondo (10 per gamba)

-Riposa 2 minuti dopo aver completato tutti e 3 i round.

Monkii Bar Row

4. Termina con quanto segue:

-Accumula 3 minuti di tenuta a L (i piedi sopra i fianchi come nella foto sotto).

L-Sit

Se non riesci a completare con le gambe dritte, nessun problema: piega le ginocchia a 90 gradi e tienile piegate in modo che le cosce siano parallele al suolo.

Questo è solo un esempio della quantità infinita di allenamento che puoi fare con le Monkii Bars. Avremo anche un’app Monkii Bars che presenterà allenamenti quotidiani, video dimostrativi e programmi che rendono il trail running, l’ufficio o il parco locale una struttura di allenamento completa.

Quindi …

perché stare all’aria aperta?

Il fatto è che non hai sempre bisogno di pavimenti in gomma, piastre paraurti, aria condizionata, scatole da 24 pollici o un supplemento pre-allenamento per allenarti. Madre Natura ha fornito tutto ciò di cui abbiamo bisogno e molto di più.

Accettiamolo. Diventa caldo, sporco e scomodo mentre ami ogni secondo. Vai da solo in un luogo in cui nessuno ti vedrà, o crederai nemmeno che tu fossi lì se glielo dicessi, e fai un allenamento.

Crediamo che siamo tutti nati selvaggi e che questa natura selvaggia sia ancora una parte di ciò che siamo, sia come individui che come cultura. Credo anche che l’esercizio all’aria aperta possa essere un mezzo per riconnettersi alla natura selvaggia innata in tutti noi.

Metti alla prova te stesso, allenati ovunque e vivi con sfrenatezza, passione e scopo.

——————————————-

Allora cosa ne pensi? Sei d’accordo con Dan e David? Preferisci gli allenamenti outdoor rispetto a quelli indoor? Pensi che proverai i Monkii Bars o sosterrai la loro campagna Kickstart?

Lo farò sicuramente. Adoro questo genere di cose. Lascia i tuoi commenti, domande e feedback qui sotto!

Monkii Bars

Fai a Ben una domanda sul podcast

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *